MENU

Editoria

Le Ultime Pubblicazioni dei professori della Cesare Alfieri

 

anno 2021

 

Migrants, Refugees and Asylum Seekers’ Integration in European Labour Markets

Autori: Federico Veronica, Baglioni Simone

Casa Editrice: Springer

 

libro-federico

 

In breve:

This open access book discusses how, and to what extent, the legal and institutional regimes and the socio-cultural environments of a range of European countries (the Czech Republic, Denmark, Finland, Greece, Italy, Switzerland and the UK), in the framework of EU laws and policies, have a beneficial or negative impact on the effective capacity of these countries to integrate migrants, refugees and asylum seekers into their labour markets. The analysis builds on the understanding of socio-cultural, institutional and legal factors as “barriers” or “enablers”; elements that may facilitate or obstruct the integration processes. The book examines the two dimensions of integration being access to the labour market (which, translated into a rights language means the right to work) with its corollaries (recognition of qualifications, vocational training, etc.), and non-discriminatory working conditions (which, translated into a rights language means right to both formal and substantial equality) and its corollaries of benefits and duties deriving from joining the labour market. It thereby offers a novel approach to labour market integration and migration/asylum issues given its focus on legal aspects, which includes most recent policy changes and legal decisions (including litigation cases). The robust, evidence-based and comparative research illustrated in the book provides academics and students, but also practitioners and policy makers, with up to date knowledge that will likely impact positively on policy changes needed to better address integration conundrums.

 


 

Il Sommo Italiano, Dante e l'identità della nazione

Autore: Fulvio Conti

Casa Editrice: Carocci Editore

 

libro-conti 

 

In breve:

Il precursore dell’unità italiana, simbolo principe dell’identità nazionale, amato dai patrioti romantici e dai fascisti. Il ghibellino fustigatore della Chiesa, bandiera dell’Italia laica. Ma anche il Dante guelfo capace di incarnare l’idea di una cattolicità trionfante. Infine, il Dante pop del cinema, della pubblicità, dei fumetti, icona polisemica del nostro tempo, punto di riferimento incredibilmente attrattivo anche nell’età di internet e della globalizzazione. Le declinazioni che il mito di Dante ha avuto dal Settecento a oggi ci aiutano a capire qual è stata l’evoluzione del sentimento patriottico. Il poeta ha incarnato la passionalità e la forte contrapposizione politica che caratterizzano la storia del nostro paese nel lungo periodo. Dante ha unito, ma al tempo stesso ha diviso. In ogni caso, mai ha lasciato indifferenti le molte anime della nazione.

 

 

anno 2020


1849: Europa e Italia tra rivoluzione e assolutismo

Autore: Gabriele Paolini

Casa Editrice: Pacini Editore

 

paolini-libro

 

In breve:

Nella produzione storiografica sul biennio rivoluzionario 1848-49, l’attenzione è stata per lo più rivolta alle fasi iniziali e centrali degli eventi, lasciando, non certo in ombra, ma spesso senza un analogo risalto, la parte finale del processo, che coincide con l’anno 1849.

Obiettivo del presente volume è quello di dedicargli uno spazio particolare, non per isolarlo né tanto meno contrapporlo al 1848, quanto per riflettere maggiormente sulle sue specificità, sui motivi di persistenza e di rottura rispetto ai mesi che lo precedono, nella diversità delle esperienze e nelle decisive eredità lasciate al decennio successivo.

Studiosi italiani e stranieri ricostruiscono alcuni fra i più significativi casi: la Francia dalla rivoluzione al bonapartismo; il ruolo dell’Ungheria; il problema del reperimento delle risorse finanziarie per i governi provvisori; la mobilitazione femminile; le peculiari realtà della Toscana e di Livorno; la memoria del Quarantanove nella letteratura.

 


Using Focus Groups, Theory, Methodology, Practice

Autore: Ivana Acocella

Casa Editrice: Sage Publishing 

 

acocella-libro

 

In breve:

Drawing on the authors' thirty years of combined experience in the field, this authoritative, step-by-step guide to conducting focus groups features dedicated chapters on all aspects of the research process. 

Loaded with real world research examples from across the social sciences, and learning features such as 'expert advice' and 'concepts and theories' boxes, as well as end of chapter exercises and further reading, this is the perfect manual for novice researchers who want to conduct a successful focus group.

 


Pensare la politica. Una ricognizione interdisciplinare

Autori: Marco Bontempi, Dimitri D’Andrea, Luca Mannori

Casa Editrice: Il Mulino

 

libro-bontempi

 

In breve:

Da sempre concetto sfuggente, la politica appare oggi un oggetto sempre più difficile da riconoscere e perimetrare. Alla obiettiva difficoltà di definirne i profili, si aggiunge il suo presentarsi con un aspetto fortemente cangiante a seconda della prospettiva da cui la si accosta. Storia, sociologia, filosofia, scienza giuridica e politica, studi internazionali – ognuna delle discipline tradizionalmente addette a esplorare il campo della politica – finisce per proporne una propria immagine e per chiudersi in essa. La scommessa di questo libro consiste appunto nel superare un settorialismo del genere. Centrato su sette saggi fondamentali, in cui altrettanti specialisti spiegano a sé stessi e al lettore quale sia la nozione di politica caratteristica del loro specifico approccio, il volume si allarga poi a una serie di contributi collaterali in cui vengono trattati i grandi interrogativi circa il futuro della politica, la sua crisi attuale e le sue prospettive di rilancio.

 


Nazioni come individui. Il carattere nazionale fra passato e presente

Autore: Michela Nacci

Casa Editrice: Florence University Press

 

libro-nacci

 

In breve:

The theory of national characters sees an individual in every nation. Each individual has a body, a face, a character. The same goes for nations: every nation has a body (the land), a face (the fisionomy), a character. Kind or bad, active or passive, idle or diligent, feminine or masculine.

 


Percorsi in Comune. La comunicazione nelle municipalità toscane

Autori: Laura Solito, Letizia Materassi, Silvia Pezzoli, Carlo Sorrentino

Casa Editrice: Carocci Editore

 

libro-solito

 

In breve:

Cresciuta rapidamente nel nostro paese, la comunicazione pubblica ha spesso rallentato la sedimentazione di pratiche e percorsi critico-metodologici, che avrebbero dovuto caratterizzare il cambiamento, soprattutto alla luce delle trasformazioni indotte dall’ambiente digitale. Il volume presenta un’articolata analisi dei processi comunicativi nelle amministrazioni locali, che conclude un percorso di ricerca pluriennale sulle municipalità toscane, finalizzato a rilevare in che modo la comunicazione pubblica si stia ridefinendo, anche grazie alle nuove forme di partecipazione dei cittadini. Si passano in rassegna le novità che hanno riguardato gli ambiti comunicativi e relazionali delle amministrazioni locali: negli aspetti interni – dialettica tra politica e amministrazione, tra assetti organizzativi e competenze professionali, tra dettami normativi ed esigenze contestuali – ed esterni: relazioni con la cittadinanza, le altre istituzioni pubbliche e private, i territori.

 


Fuori e dentro il Parlamento. Rappresentanza e lotta politica nell'Italia liberale

Autore: Gabriele Paolini

Casa Editrice: FrancoAngeli

 

libro-paolini1

 

In breve:

Il volume propone alcuni casi emblematici che ben testimoniano le forme della rappresentanza e le modalità di lotta politica in età liberale. Vengono trattati il rapporto fra esecutivo e maggioranze, il ruolo della monarchia e dell’esercito, la distanza tra paese legale e paese reale, le forme di sociabilità politica promosse dalla Sinistra radicale negli anni del trasformismo. L’analisi si conclude con l’esame di un caso peculiare della crisi definitiva del modello notabilare, a seguito delle trasformazioni determinate dalla Grande Guerra e dall’avvento dei partiti di massa.

 


PRINCIPLES AND PRACTICES OF CORPORATE GOVERNANCE IN THE GLOBAL ECONOMY

Autori: Luciano Segreto, Alessandro Minichilli, Fabio Quarato 

Casa Editrice: Egea

 

libro-segreto1

 

In breve:

The book places ownership at the center of all relevant choices that the company makes: in particular, it addresses the “problem” of governance from the perspective of ownership, and in a broader and more articulated sense than most Anglo-Saxon studies. The authors analyze the relationship between ownership, governance, and corporate strategy, with a dual objective. On the one hand, the aim is to identify the consistency relationships between the governance structure of the company and its results, because of the centrality that it assumes with respect to many of the strategic choices that companies make. On the other hand, the objective is to consider possible variants to the “basic scheme,” going to investigate the role of ownership, governance and management from a contingency perspective, i.e. in different types of enterprise: public companies, multinational enterprises, state-owned enterprises, and especially family-owned enterprises are analyzed. The second part of the book analyzes, in a number of countries, different economic and business systems and their role in defining the type of corporate governance that has emerged. The assumption is that national business and economic cultures as well as historical, economic, juridical, and institutional dimensions play a crucial role in shaping the debate triggered by the corporate scandals and the implementation of corporate governance.

 


Tracce di un rinascimento dell'Europa? La società europea tra conflitti di valore e sfide globali

Autore: Laura Leonardi

Casa Editrice: Il Mulino

 

libro-leonardi

 

In breve:

La diversificazione e la pluralità dei valori sono un ostacolo o una risorsa per l’integrazione europea? Quali valori possono costituire un antidoto alle derive nazionaliste, autocratiche e populiste? Quali sono le condizioni istituzionali perché possa emergere una formazione sociale e politica nuova a livello europeo? Sono alcune delle domande che fanno da cornice a questo volume, che analizza i differenti aspetti della crisi europea alla luce della questione dei valori condivisi e della loro diversificazione, non guardando soltanto ai processi di divisione e di conflitto ma anche alle risorse di creatività e di cooperazione a livello sociale. Una riflessione che aspira a far emergere i segnali di un processo che potrebbe evolvere verso una sorta di rinascimento europeo.

 


Dal Giurisdizionalismo alla Conciliazione

Autore: Gabriele Paolini

Casa Editrice: Edizioni Scientifiche spa

 

libro-paolini2

 

In breve:

Nel processo di formazione e consolidamento dello Stato unitario in Italia, una delle maggiori fratture fu rappresentata dal rapporto conflittuale con la Chiesa cattolica ed il Papato. Il percorso che condusse dalla fine dei domini pontifici ai patti del Laterano fu lungo e complesso. Questo volume ne ripercorre alcuni momenti particolarmente significativi, facendo luce su figure peculiari per le idee sostenute o per il ruolo ricoperto. Fra i temi trattati si segnalano il peso e la valenza della tradizione giurisdizionalista (al di là delle impostazioni separatiste teorizzate da Cavour), la volontà e i propositi di riforma della Chiesa auspicati da Bettino Ricasoli, la reazione ostile alla modernità da parte vaticana, compiutamente espressa nel Sillabo. Intransigentismo cattolico e anticlericalismo militante caratterizzano l’ultimo ventennio dell’Ottocento, mentre la centralità della legge delle Guarentigie si consolida come elemento imprescindibile agli occhi del ceto politico post-unitario. La Prima Guerra Mondiale alterna episodi di grandissima tensione a inaspettate aperture, ma è il fascismo a sfruttare i suoi positivi lasciti in materia di rapporti fra Stato e Chiesa. Da un certo punto di vista proprio la Conciliazione rappresenta l’ultimo atto nella demolizione dello Stato liberale operata dal regime.

 


I fratelli e i profani. La massoneria nello spazio pubblico

Autore: Fulvio Conti

Casa Editrice: Pacini Editore

 

libro-conti2

 

In breve:

La massoneria è stata fondata nel 1717 a Londra: nel 2017 ha dunque festeggiato i suoi primi trecento anni di vita. Fin dalle origini questa singolare forma associativa di tipo iniziatico si è diffusa in tutto il mondo, dove i massoni attivi sono oggi stimati intorno ai sei milioni.

Lungi dall’agire come una vera società segreta, la massoneria ha svolto un ruolo importante nella sfera pubblica. I “fratelli” si sono mescolati ai “profani” nelle contese politiche, nelle dispute religiose, in quasi ogni ambito della presenza umana nella società civile.

Questo libro getta luce su alcuni di questi aspetti, spaziando dal contesto italiano a quello europeo e internazionale. Ne esce un mosaico di conoscenze che offre sguardi inediti sul fenomeno massonico dal Settecento ai giorni nostri: nuove pagine di una storia suggestiva e ricca di implicazioni che resta in larga parte ancora da raccontare.

 


Legal Sources in Business and Human Rights. Evolving Dynamics in International and European Law

Autori: Martina Buscemi, Nicole Lazzerini, Laura Magi, and Deborah Russo

Casa Editrice: Brill

 

libro-magi

 

In breve:

Legal Sources in Business and Human Rights engages with some evolving trends that are currently affecting the international and EU law sources in the field of Business and Human Rights. Three main dynamics are detected and explored: the emergence of international legal obligations that are also binding on corporations (Part I); the growing participation of corporations in traditional international standard-setting and law-making processes and, in parallel, the emergence of atypical and heterogeneous law-making processes (Part II); the formal or substantive hardening of originally soft normative standards, through a multi-layered and multi-player law-making process (Part III). Interestingly, these trends concur to mitigate States’ reluctance to accept binding rules in this field, and to strengthen the effectiveness of soft international regulation.

 


Forma di governo parlamentare ed equilibrio di potenza nel quadro della società internazionale. Problemi comparatistici

Autore: Renato Ibrido

Casa Editrice: Wolters Kluwer 

 

libro-ibrido

 

In breve:

È l’“ambiente internazionale” ad incidere sulle foundations, transformations e interpretations delle parti organizzative delle Costituzioni? Oppure sono gli equilibri e i principi tipici della forma di governo parlamentare a determinare e delimitare il modus operandi ed il campo di gioco dello stato nell’arena internazionale? Fino a quale limite estremo le risorse di duttilità dell’interpretazione costituzionale appaiono in grado di riassorbire e ottimizzare le “ragioni di stato” e le esigenze di efficienza connaturate all’esercizio del potere diplomatico-militare?
Alla luce di tali domande di ricerca, il volume si propone di ripercorrere, in una prospettiva comparativa, l’evoluzione delle relazioni fra i due volti del canone di equilibrio: quello interno, coincidente con l’idea dell’equilibrio fra poteri, risalente alla dottrina della costituzione mista e principio cardine del costituzionalismo; e quello esterno, il quale vede nel metodo dell’equilibrio di potenza il tradizionale strumento di gestione delle relazioni internazionali.
Da qui, inoltre, una analisi delle interazioni fra il livello “macro” rappresentato dalla forma di governo e quello “micro” costituito dal (sub-)sistema delle competenze diplomatico-militari nell’ambito degli ordinamenti parlamentari dell’UE, anche tenendo conto degli sviluppi intrapresi dal processo di integrazione in ambito PESC-PSDC.

 


Anatomia del Populismo

Autore: Marco Tarchi

Casa Editrice: Diana Edizioni

 

libro-tarchi

 

In breve:

Da qualche tempo il populismo ha invaso la scena politica e mediatica mondiale. Non passa giorno senza che lo si chiami in causa per addebitargli qualche colpa o pronosticarne nuovi successi. E non si contano più gli uomini politici e i partiti a cui l’aggettivo “populista” viene attribuito. Ma quasi sempre l’uso che si fa di questa parola è distorto da intenzioni malevole, disinformato, strumentale, approssimativo.
Per restituire al concetto di populismo un significato chiaro e corretto, occorre analizzarlo sotto la lente di una analisi scientifica sgombra da preconcetti, praticarne una vera e propria anatomia per indagarne le effettive caratteristiche.
È quello che hanno fatto gli autori dei saggi riuniti in questo volume, alcuni dei maggiori studiosi dell’argomento in campo internazionale, i cui contributi consentono di uscire dallo sterile campo della polemica e di comprendere che cosa realmente sia il populismo, quali ne siano le cause, le manifestazioni, il rapporto con la democrazia.

Ultimo aggiornamento

02.09.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni